Alcatraz

Aelita

Autore Aleksej Tolstoj
Pagine 192
ISBN 9788885772182
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

In sintesi

Unione Sovietica. Subito dopo la fine della guerra civile, il solitario ma geniale ingegnere Los' decide di costruire un razzo per raggiungere il Pianeta Rosso. L'uomo, però, non ha intenzione di imbarcarsi da solo in questo primo e pericoloso viaggio spaziale. Pertanto, appende per le vie di Pietrogrado degli annunci per cercare qualcuno disposto ad accompagnarlo in questa rischiosa missione interplanetaria. A rispondere alla chiamata è il militare veterano dell'Armata Rossa Gusev, oramai ritirato a causa del sopirsi degli spargimenti di sangue in conseguenza alla fine della Rivoluzione. I due partono quindi a bordo della navicella a forma di uovo ideata da Los' e riescono ad approdare su Marte, dove vengono in contatto con gli abitanti del pianeta. La civiltà marziana, costituita da esseri simili ai terrestri - nonostante siano di statura leggermente più bassa e con un colore della pelle blu cinereo - è intelligente e avanzata dal punto di vista tecnologico. Tuttavia, è presente un grosso divario sociale fra la classe dominante e quella lavoratrice, reminiscenza delle prime fasi di quel capitalismo che imperava sulla Terra prima della Rivoluzione. Da qui una serie di avvenimenti sconvolgerà la vita dei due astronauti russi...