Libri di Arcana

Articoli da 21 a 30 di 128 in totale

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Ascendente
  1. In circolo. Perturbazione

    In circolo. Perturbazione

    € 15,00

    € 12,75 (-15%)

    Nell'estate del 2003, MTV Italia comincia a trasmettere un video poetico e originale, un corto dell'animatore francese Sylvain Vincendeau che accompagna una canzone altrettanto dolceamara: Agosto, delicato folk-pop fra Belle and Sebastian e Sergio Endrigo che parla di gelo e solitudine estivi. Piace il video, piace la canzone, e i Perturbazione, fino ad allora noti solo a un pubblico attentissimo alla nicchia, diventano (quasi) famosi. E "In circolo", il secondo album - il primo in italiano, da loro stessi considerato un nuovo esordio - uscito un anno prima, diventa quello che si sarebbe meritato di essere già da molti mesi prima: un successo ai confini del mainstream, un classico che senza far rumore ridefinisce la direzione del pop italiano. A quindici anni dalla pubblicazione di "In circolo", questo libro racconta la sua storia e la sua poetica, e come una piccola raccolta di canzoni "sulla fine dei vent'anni", spinta solo dalla bellezza della musica, dalla tenacia e da un pizzico di fortuna, è diventata un punto di riferimento per l'indie (e non solo) "da cantare quando si fa buio". Approfondisci
  2. Spiriti liberi

    Spiriti liberi

    € 22,00

    € 18,70 (-15%)

    Non disponibile

    "Spiriti Liberi" è la biografia di Flora Purim e Airto Moreira, cantanti e percussionisti brasiliani, fin dagli anni Settanta accolti di diritto nel gotha mondiale della musica afroamericana. La narrazione di ampio respiro, guidata dalla stretta collaborazione con i due protagonisti, usa l'intensità e la sincerità di un diario privato, filtrando tutte le conquiste, le gioie, ma anche le contraddizioni e i drammi personali che hanno costellato un percorso artistico semplicemente incredibile, vissuto al fianco di titani come Hermeto Pascoal, Cannonball Adderley, Stan Getz, Miles Davis, Joe Zawinul e Wayne Shorter, Gii Evans, Chick Corea, Herbie Hancock, George Duke e Dizzy Gillespie. Il Brasile e la lotta per emergere durante gli anni della bossa nova e del samba jazz, gli Stati Uniti, il jazz-rock e la creatività psichedelica, gli scontri con la società e la legge, il carcere, il successo e la ricerca spirituale. Cinquant'anni di popular music vissuti tra Brasile e il resto del mondo, regalando creatività attraverso formule musicali sempre nuove e sorprendenti: la Flora Purim & Airto Moreira Band, naturalmente; ma anche il Sambalan^o e il Sambrasa Trio, il Quarteto Novo, i Return To Forever, i Weather Report, i Fingers, gli Opa, la UNO Orchestra, i Fourth World, il Planet Drum di Mickey Hart, i Megadrums e gli Eyedentity. Il libro ricostruisce tutti gli avvenimenti vissuti da due caposcuola, unici e inimitabili, ambasciatori di una spiritualità trascendente e di una lingua musicale senza confini. Approfondisci
  3. Il biografo di Nick La Rocca

    Il biografo di Nick La Rocca

    € 14,00

    € 11,90 (-15%)

    Un biografo – piuttosto improvvisato e sprovveduto – e ossessionato, per un quarto di secolo, dal proposito e dai ripetuti tentativi di raccontare la vita di Nick La Rocca, il leader della leggendaria Original Dixieland Jazz Band di New Orleans che, per prima al mondo, nel febbraio del 1917 incise un disco di musica jazz. Il biografo di Nick La Rocca è il racconto di due vite incrociate e delle peripezie per far nascere un libro a cui il suo autore, qui indicato col nome Harry Brass, dedicò la vita intera, ricavandone infine una valanga di dissensi, insulti e irrisione. A cominciare da quelli del suo stesso ≪idolo≫, l’italo-americano La Rocca (1889-1961), figlio di un ciabattino siciliano, che, disinvoltamente, si proclamava ≪inventore del jazz≫, ma che comunque aveva segnato un punto importante nell’evolversi di quel genere musicale. Il libro recupera in chiave romanzesca, attraverso documenti storici originali e inediti, molte intriganti pagine della vita del battagliero, burbero e gradasso cornettista, nonchè di quella del suo bizzarro, avventuroso e bistrattato Official Historian, due personaggi ≪estremi≫: entrambi pronti a tutto pur di entrare nelle storie del jazz... Approfondisci
  4. Un sensore x ogni giorno

    Un sensore x ogni giorno

    € 23,50

    € 19,98 (-15%)

    Quante storie può raccontare un ragazzo che negli anni Ottanta seguiva la corrente della sua vita? Girando l'Italia e l'Europa in autostop, con mezzi di fortuna. Alloggiando in case di amici, di conoscenti, di sconosciuti, in tenda, negli squat. Seguendo la musica, i concerti, il windsurf. Quello che farebbe e che ha fatto qualsiasi ragazzo di vent'anni curioso e incosciente. Quando questi elementi si uniscono alla voglia di registrare e raccontare la propria esperienza con una macchina fotografica, senza pudori né freni, nascono immagini straordinarie e narrative. Nelle sue foto si sente l'odore pungente del sudore, l'aria umida, il fumo, il frastuono e l'euforia dei concerti. Lorenzo Maffei è un fotografo impossibile da catalogare. Ha raccontato il mondo che lo circondava, in ogni sua sfumatura e livello di profondità. Ci ha mostrato il suo tempo, raccontando se stesso e la sua vita onnivora. Approfondisci
  5. Tutto qui: La storia dei Massimo Volume

    Tutto qui: La storia dei Massimo Volume

    € 19,50

    € 16,58 (-15%)

    Nati nel fermento creativo della Bologna dei primi anni Novanta, quella del DAMS e delle case occupate, e da lì partiti per una carriera che li ha portati sui palchi di tutta Italia, i Massimo Volume sono uno dei gruppi più importanti e amati della generazione che ci ha regalato gli Afterhours, i Marlene Kuntz e i Subsonica. L’ultimo capace di parlare una lingua davvero originale, incontro senza precedenti di suoni rock d’avanguardia e respiro letterario. L’ultimo capace di cambiare delle vite sul serio, grazie al potere evocativo delle storie e all’intensità del suono. Erano ragazzi di provincia ma sembravano alieni in arrivo da un altro mondo, allo stesso tempo molto lontano e molto familiare. Restano storici e fondamentali i loro quattro album: STANZE, LUNGO I BORDI , DA QUI e CLUB PRIVÉ (ma altri due sono usciti nel frattempo). Tutto qui è il primo volume mai scritto sui Massimo Volume. Frutto di un lungo lavoro di interviste e ricerca, è una storia raccontata direttamente da chi c’era, dai membri del gruppo passati e presenti, amici, collaboratori, colleghi, addetti ai lavori. Una ricostruzione corale delle vicende pubbliche, delle storie personali, dei conflitti, dei successi e dei fallimenti. Fino allo scioglimento, annunciato nel 2002, e alla reunion del 2008, inizialmente occasionale e poi concretizzatasi in una nuova formazione, in un disco dal vivo e in un nuovo album in uscita. Approfondisci
  6. Vergogna ed esclusione: L'Europa di fronte alla sfida dell'emigrazione

    Vergogna ed esclusione: L'Europa di fronte alla sfida dell'emigrazione

    € 17,50

    € 14,88 (-15%)

    Non disponibile

    Chiacchiere propagandistiche, balbettii inconcludenti, formule astratte: il dibattito politico sul fenomeno dei flussi migratori sembra incapace di uscire dall’orizzonte angusto della disputa puramente ideologica, oscillando fra l’ipotesi odiosa dei “respingimenti” e una troppo generica proposta di “accoglienza”. Analizzare questo fenomeno in termini realistici, studiare i dati oggettivi in cui esso si traduce, inquadrare la questione dell’immigrazione nel contesto della distribuzione delle risorse a livello planetario, descrivere lo scenario economico, demografico e sociologico che ci attende nei prossimi decenni: è questo il “progetto” alla base di questo libro. Studiosi di competenze diverse – dal filosofo al sociologo, dal giurista al demografo, dal magistrato all’esperto di politica internazionale – si confrontano per aprire un terreno di riflessione in larga misura ancora inesplorato. Con l’ambizione di promuovere una discussione che sia all’altezza delle sfide che abbiamo davanti. Approfondisci
  7. Miti pop. Il mito classico nella popular music dagli anni Cinquanta a oggi

    Miti pop. Il mito classico nella popular music dagli anni Cinquanta a oggi

    € 17,50

    € 14,88 (-15%)

    Cos'hanno in comune gli Iron Maiden e Francesco Guccini, gli Scorpions e Pino Daniele, Kylie Minogue e Roberto Vecchioni, Alanis Morissette e Lucio Dalla? Apparentemente nulla, se non l'essere (stati) protagonisti delle scene musicali. In realtà questi artisti condividono, insieme a molti altri, una particolarità: nel corso della loro carriera si sono imbattuti nel mito classico. Un incontro cercato in taluni casi, quasi fortuito in altri. Sono centinaia i brani che vedono protagonisti eroi come Achille, Odisseo, Giasone, Enea, divinità come Afrodite, Apollo, Dioniso, Zeus, personaggi tristemente illustri quali Medea, Icaro, Tantalo. Il mito diventa quel fil rouge che accomuna artisti e gruppi eterogenei nelle epoche più diverse, da Omero che "cantava" l'Iliade e l'Odissea ai Manowar di Achilles, Agony and Ecstasy e ai Symphony X di The Odyssey, da Esiodo con i versi della sua Teogonia ai Rotting Christ con la loro Theogonia metal, dai grandi tragici come l'Eschilo dell'Orestea a The House of Atreus dei Virgin Steele, dall'Aiace di Sofocle al folle Aiace di Roberto Vecchioni, dagli Argonauti di Apollonio Rodio agli inglesi XTC di Jason and the Argonauts. Come la letteratura antica con Apollodoro, Diodoro Siculo, Igino, anche la popular music ha i suoi "mitografi", che con i loro concept album rimandano a vari episodi della mitologia, si pensi ad esempio a Ormeggi di Francesco Camattini, a Messenger of the gods del tastierista Mistheria, ad Antigone di Barbara De Dominicis. Scritto da uno storico con la passione per la musica, "Miti pop" è il racconto appassionante e divertente della relazione pericolosa tra mitologia classica e altrettanto classico rock'n'roll. Approfondisci
  8. Povera patria. La canzone italiana e la fine della prima Repubblica

    Povera patria. La canzone italiana e la fine della prima Repubblica

    € 17,50

    € 14,88 (-15%)

    Italia, 1991. Le «notti magiche» sono finite da un pezzo, e il paese attende l'inizio di una nuova stagione, di una primavera che, come canta Franco Battiato, «tarda ad arrivare». Il caos politico e istituzionale, le inchieste della magistratura e gli attentati di mafia incendiano il clima nell'opinione pubblica, e in tanti si preparano a raccogliere il testimone della protesta che monta nella società civile. Il mondo della musica non resta a guardare. Cantautori affermati, gruppi rock e giovani promesse si schierano contro la corruzione e il malgoverno; e i loro brani diventano la colonna sonora dell'ondata di sdegno popolare contro la politica. I palazzi romani, la Tangentopoli milanese, le autobombe di Palermo entrano di prepotenza nei concerti, nelle kermesse di partito, al Festival di Sanremo. Sono canzoni che parlano di ladri e connivenze, di manette ed esplosioni. Qualcuna avrà successo, altre verranno presto dimenticate, talvolta anzi rinnegate. E oggi, in qualche caso, riadattate: la Prima Repubblica è morta, ma la Seconda non sta poi tanto meglio. Approfondisci
  9. Jovanotti. Mai dentro mai fuori

    Jovanotti. Mai dentro mai fuori

    € 16,50

    € 14,03 (-15%)

    Stamattina è il 1987, in persona. E dentro uno scenario fatto di Public Enemy e Ricchi e Poveri, bad di Michael Jackson e Al Bano e Romina, tra Umberto Tozzi e CCCP, Fausto Leali e Onda Rossa Posse, tra GoodMorning Vietnam e Rimini, Rimini, Primo Levi e Craxi, le Brigate Rosse e Sanremo, arriva ciò che un simile immaginario non avrebbe mai potuto aspettarsi: un disco alieno e americanissimo che dice "Walking, walking down!". Arriva e si piazza al centro, come fosse più di un'ombra e meno di una persona. Mai dentro, mai fuori. Lo canta uno scappato di casa, un pezzo di legno modellato con le sembianze di un pupazzo colorato e sempre sorridente, che va a salti come una lepre, facendo fracasso. Ha scelto il nome d'arte di Pee Nocchio, ma un giorno il tipografo a cui aveva commissionato una locandina per una serata commise un refuso: scrisse Pinoxxxio. Lui lo trovò provvidenziale e tenne il nome. Quello che accadde dopo è una storia di venticinque anni. Da non potersi credere. Approfondisci
  10. Come si scrive una canzone. Lezioni di composizione pop

    Come si scrive una canzone. Lezioni di composizione pop

    € 23,50

    € 19,98 (-15%)

    Non disponibile

    Nel corso degli ultimi trent'anni il mercato editoriale, soprattutto anglosassone, ha visto una proliferazione di libri dedicati a una particolare attività musicale: lo scrivere canzoni. Sebbene non ancora in numero superiore ai manuali per i vari strumenti, questi testi si sono rivelati molto utili per avere un'infarinatura sui principali aspetti formali, le strategie narrative e la consapevolezza lessicale; nessuno di essi, però, si è rivelato un riferimento costante e durevole: primo, perché la pop song cambia abito a seconda delle stagioni; poi, perché, sebbene tutti possano farlo, scrivere una canzone non è cosa semplice, né banale. Insegnare come si fa, poi, è difficilissimo. In Italia, invece, ci si è limitati a pochi libri, centrati esclusivamente sulla stesura di un testo, buoni per approfondire il discorso sulla metrica, sulla rima e sul verso. Ma non ci sarebbe canzone se i testi non poggiassero su una musica. E qui entra in gioco questo libro rivoluzionario: il primo a schierarsi apertamente dalla parte della musica, a spiegare quali sono gli elementi da conoscere, le tecniche da utilizzare, gli obiettivi da raggiungere. A scriverlo è un musicista che da anni scrive canzoni e che insegna a farlo al Conservatorio; non solo, Stefano Scatozza è senza alcun dubbio uno dei migliori didatti italiani, inventore instancabile di esercizi, giochi, mappe mentali, cortocircuiti cognitivi e sistemi innovativi di apprendimento. Un libro pieno di idee, nozioni, spunti, tecniche e umorismo. Approfondisci

Articoli da 21 a 30 di 128 in totale

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Ascendente