Libri di All Around

Articoli da 1 a 10 di 41 in totale

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Ascendente
  1. Vincere l'odio. Prima e dopo il coronavirus

    Vincere l'odio. Prima e dopo il coronavirus

    € 15,00

    € 14,25 (-5%)

    Non disponibile

    L'odio attira odio, è un circolo vizioso destinato ad alimentare la violenta dicotomia tra un noi e un loro che diventa inevitabilmente un Noi contro loro. L'odio è connaturato all'essere umano, ma oggi è la cifra di quest'epoca. Siamo ripiombati in un mondo barbaro e incivile che credevamo di aver abbandonato. Gli episodi di intolleranza e di razzismo che sono proliferati in Italia ne sono la prova. Partendo da questi presupposti, forte dell'esperienza di voce politica nazionale e di amministratore locale, Matteo Ricci riflette sul fenomeno dell'odio contemporaneo, a partire della straordinaria esperienza della manifestazione di Milano dove oltre 600 sindaci hanno abbracciato metaforicamente e fisicamente Liliana Segre, sopravvissuta ai campi di sterminio. Alternando episodi di storia personale e fatti di cronaca recente, ricostruendo azioni amministrative e progetti sociali, esperienze formative e impegni concreti, Ricci mette insieme una raccolta di "scintille" che illuminano la lunga strada da percorrere per liberarsi, come uomini e come cittadini, dalle tenebre dell'odio che stanno avvolgendo la nostra epoca. Prefazione di Liliana Segre, con un saggio introduttivo di Lucrezia Ercoli. Approfondisci
  2. Navi mute. Il mistero sulla morte del capitano Natale De Grazia

    Navi mute. Il mistero sulla morte del capitano Natale De Grazia

    € 16,00

    € 15,20 (-5%)

    Non disponibile

    Nella notte tra il 12 e il 13 dicembre 1995 il comandante della Guardia Costiera Natale De Grazia muore in circostanze che a distanza di quasi 25 anni non sono state ancora chiarite. Stava andando a La Spezia per acquisire maggiori elementi in merito all'affondamento delle "navi a perdere", quelle imbarcazioni colate a picco deliberatamente dalla criminalità organizzata con il loro carico di rifiuti tossici. Sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria, all'altezza di Nocera, dopo aver sostato in un ristorante, il capitano muore." Morte improvvisa dell'adulto", diranno i medici legali che firmano il referto. Approfondisci
  3. Stampa coatta

    Stampa coatta

    € 12,00

    € 11,40 (-5%)

    Non disponibile

    Francesco Fancello, Teresa Noce, Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini, Vincenzo Calace: solo alcuni dei prigionieri e dei confinati durante il fascismo a Ventotene. Voci di giornalisti e intellettuali che il regime di Mussolini tentava di spegnere. Se ne è parlato il 18 e il 19 magio, proprio a Ventotene, al convegno internazionale di studi su "Stampa coatta. Il giornalismo in regime di detenzione, confino e internamento (XX-XXI secc.)", organizzato dalla Fondazione Murialdi e l'Università La Sapienza il 18 e 19 maggio 2019. Fra gli altri temi affrontati: il ruolo della stampa clandestina nella diffusione del progetto federalista di Spinelli, Rossi e Colorni, il ruolo della stampa coatta dalla guerra di Spagna alle resistenze europee, le esperienze giornalistiche in regime di reclusione, le letture proibite, ovvero la censura della libertà di stampa nei luoghi di detenzione durante il fascismo. Infine l'oggi: la repressione dell'informazione in alcune aree del Mediterraneo e del Medio Oriente e per concludere il futuro del giornalismo e alle sue limitazioni con approfondimenti sui pericoli dei social e sulle distopie della libertà e delle prigioni di vetro che avvolgono la società dell'informazione. Approfondisci
  4. La terza repubblica vista da un marziano

    La terza repubblica vista da un marziano

    € 15,00

    € 14,25 (-5%)

    Non disponibile

    La Terza Repubblica ha superato di gran lunga la fantasia dell'autore di "Hellzapoppin" e nessun terrestre riesce a raccapezzarcisi, figuriamoci un marziano. È capitato, infatti, che un marziano, condannato al confino per reati politici, sia stato inviato per alcuni anni nella colonia penale più infernale dell'universo, situata agli estremi confini della galassia: nella città di Roma! E qui, per non morire di noia, si è messo a osservare gli stravaganti usi politici degli abitanti locali. Non riuscendo a comprenderli ha deciso di appuntarli in un diario, ... finché ha potuto, fino a quando la mente gli ha retto e gli ha consentito di andare oltre la logica e la fantasia. Alla fine ha ceduto. Poveretto. Non tornerà più su Marte. Ci ha lasciato questi suoi appunti di diario. Attenzione, però, dobbiamo avvertire il lettore che volesse avventurarsi nell'impresa di leggerli che lo farà a suo rischio e pericolo. Approfondisci
  5. Libretto bianco

    Libretto bianco

    € 10,00

    € 9,50 (-5%)

    Non disponibile

    Un'antologia di citazioni tratte dalle Encicliche, dagli atti, dagli scritti e dai discorsi di Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio, argentino, il papa venuto da lontano. In occasione del settimo anniversario del pontificato, in 100 parole e 300 citazioni, il ritratto del papa più amato e più odiato degli ultimi due secoli. Il pensiero e la dottrina di un pontefice che ha promulgato due sole encicliche, "Lumen fidei" e "Laudato sì", capisaldi della storia della Chiesa Cattolica. Francesco, un uomo di parola, come lo ha definito Win Wenders nel suo film documentario in cui papa Bergoglio racconta se stesso, non può che essere ritratto attraverso la sua voce. Prefazione di Fernanda Di Monte. Leggi l'estratto Approfondisci
  6. Seminario di studi centenario Murialdi

    Seminario di studi centenario Murialdi

    € 10,00

    € 9,50 (-5%)

    Non disponibile

    1974-1981. Sono gli anni in cui Paolo Murialdi è stato presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana. Anni di profonda crisi e grandi stravolgimenti nel mondo del giornalismo e in tutta la società, in cui anche il sindacato dei giornalisti ha dovuto confrontarsi con le rapide trasformazioni delle condizioni sociali ed economiche di un Paese attraversato da dilanianti battaglie politiche. Anni drammatici in cui la categoria ha dovuto fare i conti con il terrorismo, pagando anche un tributo di sangue alla stagione della lotta armata. Nel centenario della nascita di Murialdi, la Fondazione di studi sul giornalismo che ne porta il nome ha organizzato un convegno a lui dedicato, dal titolo "L'informazione tra riforma e controriforma", per ricordarne l'impegno professionale e sindacale. Approfondisci
  7. Destinazione Ravensbruck

    Destinazione Ravensbruck

    € 16,00

    € 15,20 (-5%)

    Non disponibile

    Alcune erano bambine, accompagnate dalle madri, altre ragazze di vent'anni, madri di famiglia, oppure già anziane. Sui treni che le portavano al campo di concentramento di Ravensbruck, a nord di Berlino, finirono detenute politiche, prostitute, o appartenenti a famiglie ebraiche: reiette da isolare, da eliminare, per il regime nazista. Mille tra le italiane deportate, di ogni età, non tornarono mai: tra loro anche alcune passate per un piccolo e quasi dimenticato centro di detenzione nell'estremo ponente ligure, a Vallecrosia. La storia di queste donne, ragazze e bambine, i ricordi, la capacità che ebbero molte di loro, nonostante la tragedia che stavano vivendo, di ritrovare la capacità di un affetto, di un gesto, di un sorriso, si affiancano ai momenti più cupi vissuti nel lager e, per le sopravvissute, riportati nella vita vissuta dopo. Approfondisci
  8. Piove, governo ladro

    Piove, governo ladro

    € 18,00

    € 17,10 (-5%)

    Non disponibile

    "Piove, governo ladro" è una frase passata alla storia. Divenne un modo di dire. Ma chi la disse, e perché? Oggi potrebbe essere scambiata per una tipica espressione o modo di dire del 'grillismo'. In pochi mesi - dalle elezioni politiche del 4 marzo 2018 in poi - siamo entrati a pieno titolo nella Terza Repubblica. Prima, però, è esistita la Seconda e, ovviamente, la Prima. Come si parlava, e come si parla, nel linguaggio della politica italiana, cavalcando tra le varie 'Repubbliche'? Esistono, nel gergo politico, parole, modi di dire, frasi idiomatiche, espressioni e veri tormentoni che sono entrate nel linguaggio comune ben più che i programmi di governo. Naturalmente, nell'epoca dei social, il fenomeno si è ampliato a dismisura: anzi, si è drogato. Si va da un classico, "Il potere logora chi non ce l'ha", coniato da Giulio Andreotti, a #Enricostaisereno di Matteo Renzi, dalle "convergenze parallele" di Aldo Moro al "governo del Cambiamento", oggi in carica, formato da Lega e M5S. Urge mettere in fila tutte le parole, le espressioni, le frasi idiomatiche, raccontare quando, come e perché nacquero, in quale contesto e cosa, invece, significano oggi. Approfondisci
  9. La gemella sbagliata

    La gemella sbagliata

    € 14,00

    € 13,30 (-5%)

    Non disponibile

    Sara, una borghese di buona famiglia, insoddisfatta, con un lavoro che non le piace, separata, apprende dai giornali che la sorella gemella, Marianna, è uscita di prigione dopo aver scontato una trentina d'anni per partecipazione a banda armata e concorso nel rapimento e omicidio di un industriale. Luglio 1970. Quattro donne, allora giovani, Maria, Marta, Sara e Marianna, dividono casualmente lo stesso scompartimento sul treno Milano-Roma. Il treno viene fermato in piena campagna perché, si dice, a Gioia Tauro si è scatenato l'inferno. Un attentato, pare. Le quattro donne passeranno la notte in treno e avranno il tempo di conoscersi. Da quel giorno, e nel corso degli anni, le loro storie si incrociano sullo sfondo dei tragici avvenimenti di terrorismo che hanno sconvolto le loro vite e la storia del nostro Paese. Si ritroveranno, molti anni dopo, tutte e quattro e le due gemelle Sara e Marianna si diranno tutto quello che in trent'anni non sono riuscite a dirsi. Sara, finalmente sollevata dal peso che le opprimeva il cuore, decide con serenità di fare quello che aveva sempre pensato di fare ma che non ha mai avuto il coraggio di portare a termine. Approfondisci
  10. Non è un paese per mamme

    Non è un paese per mamme

    € 15,00

    € 14,25 (-5%)

    Non disponibile

    Sarà un Paese di mammoni, ma l’Italia non è un Paese per mamme. Non lo è prima di tutto per il lavoro, sempre più difficile da conciliare con la famiglia a meno di non esser ricchi o dotati di nonni da schiavizzare. Non lo è, inoltre, per i partner che le donne hanno al fianco, ancora così restii a condividere la fatica del lavoro di cura da sfigurare malamente nel confronto con i maschi nord europei. Non lo è nemmeno per i servizi che mancano, né per l’idea stessa di città né, in ultimo, per un problema culturale. Approfondisci

Articoli da 1 a 10 di 41 in totale

per pagina
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Ascendente