Libri di Ipermedium Edizioni

10 Prodotto(i)

per pagina

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Discendente
  1. Il Religioso dopo la Religione

    Il Religioso dopo la Religione

    € 12,50

    € 10,63 (-15%)

    Non disponibile

    Rifiuto dei dogmi,credenze sempre piu' personalizzate,rivendicazione dell'autonomia,emancipazione del politico del religioso,sono fenomeni che caratterizzano il mondo contemporaneo e che a molti sembrano irreversibili. Approfondisci
  2. Le vertigini dell’io

    Le vertigini dell’io

    € 13,00

    € 11,05 (-15%)

    Non disponibile

    La scrittura in prima persona nel romanzo europeo del Novecento trova nella Trilogia beckettiana il suo punto di massima incandescenza. In questo libro Alessandro Baldacci affronta la radicale novità della rappresentazione del soggetto in Samuel Beckett, portando alla luce l’importanza del "fattore Céline" nell’opera dello scrittore irlandese, assieme alle caratteristiche di un controcanone dell’io in bilico fra identità e ripetizione, oralità e scrittura, trauma bellico e trauma tecnologico. Per seguire gli effetti e le metamorfosi del modello beckettiano nella letteratura europea l’autore allarga il discorso sull’io al romanzo Malina (1971) di Ingeborg Bachmann, dove domina la fusione fra soggetto e storia, con una trama dell’orrore in cui ritorna l’incubo del totalitarismo nazista. L’Antigone della Bachmann, sepolta dal tabù dell’austria filo-nazista, testimonia di una inquietante antropologia tragica che giunge a mostrare l’allarmante continuità fra civiltà e barbarie. La rappresentazione dell’io in Dall’Inferno (1985) di Giorgio Manganelli ci presenta invece l’esplosione dell’io fra riso e grottesco, la sua perenne metamorfosi fra manierismo e clownerie, in un viaggio interiore che si alimenta di tutte le fonti del pertubante. In questo percorso comparatistico sull’io, l’autore mostra come il disorientamento del soggetto divenga, nel secondo Novecento, lo spazio di una rinnovata tensione conoscitiva del romanzo. Oscillando fra il cogito e la sua carnevalizzazione, fra identità, maschera e perturbante, la rappresentazinoe dell’io che emerge dai romanzi di Beckett, Bachmann e Manganelli getta le basi per una nuova mappa della soggettività. L’io multiplo che si sperimenta in questi romanzi, la parodia del cogito che essi pongono in essere, finisce allora per dialogare con le più recenti scoperte delle neuroscienze. Approfondisci
  3. La memoria di Sciascia

    La memoria di Sciascia

    € 14,50

    € 12,33 (-15%)

    Non disponibile

    In questo originale volume, che si allontana dalla critica letteraria così come dall’esegesi, lo scrittore messicano Federico Campbell offre i risultati delle sue ricerche sull’opera di Leonardo Sciascia e sul suo universo di influenze letterarie, sul suo “sistema solare”. Grazie ad una peculiare prospettiva ispano-messicana e ad uno stile tagliente, appassionato e preciso, l’autore riflette su temi quali la memoria, il potere, la mafia, l’eredità araba e spagnola, l’Inquisizione, la “sicilitudine”, il dramma dell’identità. Ne scaturisce un suggestivo dialogo tra l’Italia, la Spagna ed il Messico; tra il passato ed il presente. Un libro scritto “a futura memoria (se la memoria ha un futuro)”. Approfondisci
  4. Fantasmi della modernità

    Fantasmi della modernità

    € 14,50

    € 12,33 (-15%)

    Non disponibile

    La modernità è ormai un fantasma. Come tutti gli spettri, essa si agita ai lati del campo visivo, presente quanto già passata, riconoscibile ma perturbante, dunque non più familiare. Nella fase caratterizzata dai processi di industrializzazione, il tempo moderno vede tra i suoi protagonisti proprio la figura del fantasma, l’inquieta deriva di un mondo non più attuale. Ma, contrariamente a quanto accadeva nel mondo antico, il fantasma che etimologicamente appare al soggetto moderno reca con sé il carico della paura, investendo l’immagine del passato di una lacerante valenza di smarrimento e perdita, di un lutto non elaborato. Questo libro individua nella figura del fantasma la metafora dell’immaginario che meglio restituisce il senso profondo dei passaggi d’epoca, ridefinendo i limiti dello sguardo sulle trasformazioni sociali in atto e facendosi protagonista delle grandi narrazioni che illustrano le mutazioni del corpo. Dalle forme della politica alle emergenze del post-human, dalle ghost-stories del Romanticismo ai racconti seriali sugli zombie, l’orizzonte simbolico della morte continua a produrre i significati della vita quotidiana. Approfondisci
  5. Ateismo e laicità

    Ateismo e laicità

    € 22,00

    € 18,70 (-15%)

    Non disponibile

    Biblioteche e librerie – specie in Italia – sono stracolme di studi sulla religione. I teologi sono molto ascoltati e i dibattiti tra loro e gli intellettuali di punta sono all’ordine del giorno. Sui milioni di persone che non credono in dio, poco o niente. Chi sono queste persone? Qual è il ruolo dell’ateismo e della laicità nel mondo contemporaneo? I saggi raccolti in questo libro esplorano un tema ancora poco analizzato nelle scienze sociali, nonostante la sua rilevanza culturale e politica. Vi si affronta, in modo esteso ed empiricamente fondato, lo studio delle persone che vivono indifferenti alla religione, senza il suo sostegno o opponendosi ad essa. Se la realtà dei non credenti, e la loro relazione con questioni sociali fondamentali, come la famiglia, la politica o la sessualità, ha finora riscosso scarsa attenzione da parte della comunità sociologica, questo lavoro tenta di colmare una simile e colpevole lacuna. Approfondisci
  6. Maradona. Sociologia di un mito globale

    Maradona. Sociologia di un mito globale

    € 12,00

    € 10,20 (-15%)

    Venti anni dopo il suo ultimo gol la voce di Maradona è ancora fortissima: questa è la differenza tra il giocatore e il fenomeno senza tempo. Arrivato a Napoli il 4 luglio dell’84 con 70000 persone ad aspettarlo allo stadio, Diego Armando non è stato un calciatore come tanti altri, e il fascino del suo personaggio ne ha fatto un emblema in cui la comunità dei tifosi napoletani continua ad identificarsi, rispecchiandosi con insistenza nella sua gloria. E’ proprio questo fenomeno sociologico e questi processi, che hanno costruito socialmente il suo status di mito ed eroe della nostra epoca, che sono esaminati in questo volume a lui dedicato. Il libo si presenta come una raccolta di saggi, e ad intervenire sono Vittorio Dini con Maradona, eroe, simbolo, mito globale, Sergio Brancato con Fenomenologia di Maradona. Il “briccone divino” e l’epica mediale del calcio, Luca Bifulco con Una vita di archetipi. Il mito di Maradona nelle sue biografie, Gianfranco Pecchinenda con Io l’ho visto! Tracce del sacro nel mito di Maradona, Oscar Nicolaus con La grande bellezza, Giuseppe Foscari con Profili di miti a confronto: Masaniello e Maradona, Luca Bifulco con Essenza e routinizzazione di un eroe, Adolfo Fattori con Maradona a Bologna, P. Archetti con “Y dale alegría a mi corazón” di Eduardo, Pablo Alabarces con Tra Maradona e Messi, ed Esteban Manuel Barcelona con L’immagine di Maradona nella sua autobiografia e nei media durante la sua partita d’addio. Il mito di Maradona, nel contesto argentino e ancor più in quello napoletano: una riflessione accademica sulla sua presenza nell’immaginario calcistico. Approfondisci
  7. La polvere dei miei stivali

    La polvere dei miei stivali

    € 11,00

    € 9,35 (-15%)

    Non disponibile

    Banditi, fuorilegge, sceriffi, cacciatori di taglie, pistoleri. E poi: il deserto, il Pecos river mai raggiunto, le tracce, le piste, la ferrovia che civilizza le terre selvagge. Il bandito-poeta Cappadocia, il muto Grancassa, la malinconica Rio; la morte straziante di Bombo e quella dello sceriffo Atos, trascinati dalla cieca determinazione di Pat Garrett a un duello che nessuno dei due vorrebbe. E ancora, la misteriosa Sidera Todes, che appare ai valorosi in punto di morte e la terribile suor Fiammetta che vuole convertire a suon di pallottole i ridicoli cacciatori di taglie. La prateria scompare, il progresso avanza, e i due ex amici Pat Garrett e Billy the Kid si troveranno l'uno contro l'altro, separati da scelte opposte ma accomunati da un unico destino. Dalisi ripercorre la famosa pellicola di Sam Peckinpah, e la celebre colonna sonora di Bob Dylan, da cui ha distillato il sangue prima di staccarsene e rendere definitivo omaggio al poeta Billy the Kid. Approfondisci
  8. La mediamorfosi del patrimonio culturale

    La mediamorfosi del patrimonio culturale

    € 13,50

    € 11,48 (-15%)

    Non disponibile

    Ciò che noi moderni definiamo "bene culturale" comunica un mondo, un'esperienza che oggi non c'è più. Un museo, uno scavo archeologico, una chiesa costituiscono segni culturali, che possono essere amplificati dai linguaggi digitali e tradotti in un nuovo territorio. Nella cosiddetta "modernità liquida" i beni culturali, sostenuti da una rigorosa politica di comunicazione, possono contribuire a rispondere alla richiesta di senso che da più parti viene evocata, ma che più spesso resta latente, e si offrono come risorsa strategica. Guardiamo al patrimonio culturale non solo come a un prodotto finito, espressione della cultura che lo ha creato, ma come spazio narrativo che, attraverso la sua contaminazione digitale, si emancipa dai vincoli d'interazione a faccia a faccia, si de-ritualizza e diventa nuova storia, aperta a sempre diverse ibridazioni e traduzioni. Approfondisci
  9. La ritirata della morte

    La ritirata della morte

    € 25,00

    € 21,25 (-15%)

    Una "grande transizione demografica" ha accompagnato la nascita e l'evoluzione di tutta la modernità. Questa transizione è stata caratterizzata da due imponenti e epocali fenomeni: la diminuzione drastica della mortalità infantile e quella dei rischi mortali del parto. Negli ultimi secoli, nelle società sviluppate i bambini che nascono e le loro madri che li partoriscono sopravvivono e, questo fenomeno, che Yonnet chiama "la ritirata della morte", a lungo andare, ha avuto una profonda influenza sul calo delle nascite, sulla struttura della famiglia, sulla psicologia delle persone che la compongono e sul rapporto affettivo che lega genitori e figli. Sarà infatti la nuova logica, quella del "figlio del desiderio" che strutturerà l'individuo moderno e la sua psicologia. In questo modo la famiglia da "cellula di base" delle società, diventerà - secondo Yonnet - la "cellula di base" dell'individuo moderno accentuando profondamente il fenomeno dell'individualizzazione. Per analizzare questa serie di eventi Paul Yonnet si serve di tutte le discipline delle scienze umane: dalla demografia alla sociologia, alla storia, alla letteratura, alla filosofia, componendo così" un imponente affresco che ci aiuta a comprendere il mondo in cui viviamo e quello verso cui ci stiamo velocemente avviando. Approfondisci
  10. Ateo?: altrochè!

    Ateo?: altrochè!

    € 7,80

    € 6,63 (-15%)

    Non disponibile

    Nel 1957 Karlheinz Deschner pubblicava un volume d'inchiesta dal titolo Lei cosa pensa del Cristianesimo?, in cui raccoglie le risposte di 18 scrittori di lingua tedesca - di orientamenti diversi - a questa domanda assai diretta. Posto nel clima della Germania di Adenauer (in cui soffiavano forti venti di restaurazione), l'interrogativo mette sotto la lente i problemi legati alle sfere della politica e della fede. Il contributo di Schmidt, qui riproposto, risulterà un pamphlet esilarante e corrosivo a favore di una società laica, anzi atea, demilitarizzata, sottratta alla tirannia della superstizione e dell'assolutismo religioso. Approfondisci

10 Prodotto(i)

per pagina

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Discendente