Libri di Magmata

5 Prodotto(i)

per pagina

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Discendente
  1. Full time blues

    Full time blues

    € 15,00

    € 12,75 (-15%)

    Questo racconto descrive la vita di Andrea, un giovane libertario, tra gli anni Settanta e Ottanta, tentando di trasmettere “gli umori” di quel periodo e di restituire, attraverso la cifra biografica, un affresco delle “tante azioni/relazioni dirette che trasformarono man mano gli animi ed i rapporti sociali/personali di molti di noi”. Un diario dei ’70 libertari, quelli delle opportunità/possibilità, quelli che non intendevano sostituire poteri ma negarli in toto. Fino al riflusso, è’ il momento in cui, in Italia, incominciano a circolare quintali di eroina.“La roba, solo la roba. […] I freaks in linea di massima si sono trasformati in tossici; le relazioni vanno sempre più a puttane…”. Frasario e lessico del “diario” riflettono questo intento. Agli inizi dei’70 partono le prime inchieste e i primi servizi giornalistici sulle droghe e sul mondo giovanile; ci siano o meno, bisogna darne notizia per screditare-diffamare il movimento in ascesa. Gli anni passano. Nonostante la repressione poliziesca, le continue diffamazioni dei media verso il mondo dei capelloni, qualche golpista che continua ad affannarsi nel tentativo di equiparare l’Italia alla Grecia e qualche strage da attribuire ai soliti sovversivi… il movimento e la contestazione continuano a crescere. Che fare? Parte nei dettagli l’operazione BLUEMOON. Approfondisci
  2. Vendi Napoli e poi muori

    Vendi Napoli e poi muori

    € 15,00

    € 12,75 (-15%)

    La napoletanità era scomparsa. E la morte era sulle tracce di chi ci aveva speculato su. La cosa destò clamore quando fu chiaro che gli omicidi erano tutti collegati tra loro. La terza vittima, Claude Cannavale, fu ri- trovata in un appartamento di Via dell’Anticaglia, soffocata con un cuscino intriso della sua bava. 8:23 del mattino. Sabato 19 ottobre, anno XXV della Rivoluzione. Seguitissima fashion blogger, Claude era in città per un reportage sugli hipster napoletani: barba amish, vistosi tatuaggi, immanca- bili baffi arricciati, orologio dorato al polso, un bulldog francese al guinzaglio… come nel resto del mondo. Eccezion fatta per il tratto saliente di questa particolare declinazione della subcultura hipster: la predilezione per la musica neomelodica, sia classica sia d’avanguardia, unita a una vita passata in scooter, con tutte e due le gambe sullo stesso lato della sella invece che su una bicicletta sgangherata e senza rapporti. Il che li rendeva degni di stima. Giunti alla ribalta delle cronache planetarie quando la faida tra clan aveva coinvolto i Barbudos di Ponticelli, gli hip- ster napoletani erano stati erroneamente associati dalla ridicola stampa nazionale a dei nuclei estremisti di combattenti islamici, per via della folta livrea ispida che ne confondeva i tratti soma- tici. Di fronte a tanta superficialità, però, Claude non si era fatta saltare la mosca al naso. Lei sapeva benissimo che gli hipster napoletani non avevano nulla a che fare con il jihad. Tant’è che 5 tra i possibili titoli per il suo articolo aveva prefigurato qualcosa che suonasse come The Camorrhipsters: enjoy a lethal outfit. O forse il meno aggressivo Zipster: dress as you drive. Idee che non fecero in tempo a trovare nessuna forma di espressione, tut- tavia. Non un appunto né una nota vocale, un rigo inviato in una chat. Niente di niente. Qualcuno glielo aveva impedito. Approfondisci
  3. La saittella

    La saittella

    € 12,00

    € 10,20 (-15%)

    Nella saittella colano i liquidi destinati alle fogne, ma colano anche vite. Vite che, nella saittella, trovano alimento, ostacoli imprevisti, sentieri torbidi. Le voci di "uomini infami" sono insieme soggetto e colonna sonora del libro che avete tra le mani. Intorno alla società non esiste la produzione di un unico discorso legittimo: le parole dei subalterni, di chi non "tiene leggere e scrivere", valgono tanto almeno quanto le analisi dei dotti di turno... Questi racconti di vita restituiscono l'immagine di una città ben lontana dagli stereotipi che le vengono, da troppe parti, affibbiati. Demoliscono l'idea della separazione netta: da un lato i cittadini, dall'altra i miserabili. Le gabbie culturali in cui i protagonisti di questo libro dipanano le loro esistenze non si differenziano di molto, se non per la palese assenza di risorse materiali, da quelle di un cittadino della società legittima. Approfondisci
  4. Nuova enciclopedia illustrata della canzone napoletana vol.7

    Nuova enciclopedia illustrata della canzone napoletana vol.7

    € 120,00

    € 102,00 (-15%)

    L’opera abbraccia tutta la storia della nostra musica, dal Duecento a oggi. L’Enciclopedia in tre volumi di Ettore De Mura, prezioso e unico punto di riferimento precedente, è datata 1968. Oggi si trova solo, e raramente, nelle botteghe di antiquariato e nei cataloghi di libri rari ed esauriti. Il suo prezzo è in continua ascesa, sia per il limitatissimo numero di copie disponibili, sia per la pressante richiesta di appassionati forestieri, in special modo giapponesi e americani. Il nostro lavoro colma non solo un vuoto di quarant’anni, non solo aggiorna la schede dei protagonisti e dei fenomeni di quel periodo, ma si avvale di tutte le notizie e analisi critiche emerse nel frattempo. L’opera è completa entro il 2014. Il progetto prevede realizzati sette volumi, ciascuno di 640 pagine di grande formato, con centinaia di fotografie e materiali del tutto inediti. Ogni volume è corredato di un cd rom che dà il quadro completo della produzione di un autore e della discografia di un cantante. Per fare alcuni esempi, sono schedate tutte le 2.200 canzoni scritte da E.A. Mario, anno per anno, con coautore (se c’è) e casa editrice; e la collana di capolavori di Salvatore Di Giacomo si arricchisce di titoli inediti, ritrovati nelle biblioteche. Segue l’ordine alfabetico. La prima parte di ogni volume è riservata ai protagonisti – dagli antichi ai contemporanei – con ampi stralci dei loro brani più celebri. La seconda è composta da un glossario, dalle schede dei canti popolari anonimi, dalle biografie dei cantanti forestieri che hanno onorato la nostra tradizione, dall’inventario dei luoghi della musica, degli editori, degli illustratori. Migliaia di personaggi e fatti che fanno anche la storia di Napoli e della Campania. Affinché l’opera vi sia compagna di lettura oltre che di consultazione, lo stile della scrittura è scorrevole e sono molto ampi i contributi di esperti e scrittori di fama. Preziose le testimonianze degli stessi artisti. Alcune rubriche a lato del testo consentono di approfondire la materia: cronologie, frasi celebri sulla canzone, curiosità, proverbi. Ogni volume, dalla resistente copertina cartonata, ha una sovracoperta a quattro colori patinata con disegni originali. La carta interna è avoriata da grammi 100. Approfondisci
  5. Le insidie con l'arco

    Le insidie con l'arco

    € 15,00

    € 12,75 (-15%)

5 Prodotto(i)

per pagina

Griglia  Lista 

Imposta Ordine Discendente