Fausto Lupetti Editore

Design di filiera

Autore Carlo Branzaglia
Pagine 174
ISBN 9788868740252
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 15,00

€ 12,75 (-15%)

In sintesi

Nell’industria dell’Emilia-Romagna c’è molto design. Basti pensare a tutto il mondo dei motori e della nautica, delle piastrelle e dell’arredamento, della moda e persino dell’alimentare. Tuttavia, la percezione che ne è sempre derivata è solo un aspetto quasi esclusivamente estetico, conclusivo al ciclo di produzione, quasi un costo aggiuntivo per rendere più appetibile il prodotto. Vediamo invece che il ruolo fondamentale del design, visto nella chiave di questo studio, è quello di integrazione delle filiere produttive e perfino logistico-distributive. Una integrazione che parte dalle esigenze (estetiche e funzionali) del consumatore, siano esse manifeste o potenziali, e organizza il percorso produttivo sin dall’inizio in modo coerente.
Il design si manifesta quindi come un elemento cruciale del processo di innovazione, il quale come sappiamo non coincide né con l’invenzione tecnologica, né con la scoperta scientifica, ma con la capacità di portare al mercato prodotti in grado di offrire nuove utilità, convenienze e sensazioni. (dalla introduzione di Luciano Vecchi)

Dettagli

Nell’industria dell’Emilia-Romagna c’è molto design. Basti pensare a tutto il mondo dei motori e della nautica, delle piastrelle e dell’arredamento, della moda e persino dell’alimentare. Tuttavia, la percezione che ne è sempre derivata è solo un aspetto quasi esclusivamente estetico, conclusivo al ciclo di produzione, quasi un costo aggiuntivo per rendere più appetibile il prodotto. Vediamo invece che il ruolo fondamentale del design, visto nella chiave di questo studio, è quello di integrazione delle filiere produttive e perfino logistico-distributive. Una integrazione che parte dalle esigenze (estetiche e funzionali) del consumatore, siano esse manifeste o potenziali, e organizza il percorso produttivo sin dall’inizio in modo coerente. Il design si manifesta quindi come un elemento cruciale del processo di innovazione, il quale come sappiamo non coincide né con l’invenzione tecnologica, né con la scoperta scientifica, ma con la capacità di portare al mercato prodotti in grado di offrire nuove utilità, convenienze e sensazioni. (dalla introduzione di Luciano Vecchi)