Castelvecchi

Dichiarazione degli obblighi verso l'essere umano

Autore Simone Weil
ISBN 9788868260125
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 11,00

€ 10,45 (-5%)

In sintesi

Durante il periodo di partecipazione alla Resistenza, prima di essere ricoverata nell’ospedale di Middlesex, Simone Weil produce in poco meno di cinque mesi quasi un migliaio di pagine, note, appunti e saggi. Tra questi «scritti londinesi» (in gran parte già editi quest’anno da Castelvecchi nel volume Una Costituente per l’Europa) spicca un libro incompiuto: Dichiarazione degli obblighi verso l’essere umano. Implacabile, ricco d’intuizioni straordinarie e sconcertanti, che riguardano l’individuo e la collettività, il testo attinge tanto alla dimensione terrena quanto a quella spirituale. Nel punto d’incontro tra etica e politica, la democrazia è responsabilità; in democrazia esistono obblighi nei confronti di ciascuna persona, che impongono di combattere contro la sventura persona umana. L’impegno politico può essere una splendida avventura verso quella nuova civiltà sognata da Simone Weil, una civiltà che rinnega la forza, che affida all’amore l’opera della giustizia e che si apre così al riconoscimento della verità.

Dettagli

Durante il periodo di partecipazione alla Resistenza, prima di essere ricoverata nell’ospedale di Middlesex, Simone Weil produce in poco meno di cinque mesi quasi un migliaio di pagine, note, appunti e saggi. Tra questi «scritti londinesi» (in gran parte già editi quest’anno da Castelvecchi nel volume Una Costituente per l’Europa) spicca un libro incompiuto: Dichiarazione degli obblighi verso l’essere umano. Implacabile, ricco d’intuizioni straordinarie e sconcertanti, che riguardano l’individuo e la collettività, il testo attinge tanto alla dimensione terrena quanto a quella spirituale. Nel punto d’incontro tra etica e politica, la democrazia è responsabilità; in democrazia esistono obblighi nei confronti di ciascuna persona, che impongono di combattere contro la sventura persona umana. L’impegno politico può essere una splendida avventura verso quella nuova civiltà sognata da Simone Weil, una civiltà che rinnega la forza, che affida all’amore l’opera della giustizia e che si apre così al riconoscimento della verità.