Harpo

Dio non esiste

Dodici prove dell'inesistenza di Dio

Autore Faure Sébastien
ISBN 9788899857134
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 10,00

€ 8,50 (-15%)

In sintesi

Edito nel primo dopoguerra dalla Federazione Anarchica ligure, "Dio non esiste!" è il testo di una delle molte conferenze che l'attivista anarchico francese Sébastien Faure ha tenuto durante la sua lunga militanza a cavallo tra la fine dell'Ottocento e gli anni Venti del secolo scorso. L'ateismo di Faure, come emerge chiaramente da queste pagine, non è un ateismo di principio, ma filosofico. Si tratta di un testo suggestivo e poco noto in Italia, fondamentale per chi voglia approfondire la conoscenza del pensiero libertario. Nato a Saint-Etienne nel 1858, Sébastien Faure, si avvicina dapprima al marxismo e poi, influenzato delle opere di Kropotkin, all'anarchismo. Antimilitarista convinto, nel 1914 pubblica una serie di articoli per invitare i soldati alla diserzione. Faure è tra i primi a denunciare, nel 1921, il carattere autoritario del comunismo sovietico e a indicare la via del comunismo libertario. Tra i fondatori della Federazione Anarchica francese, ha contribuito a dar vita al movimento pacifista e alla Lega internazionale dei Combattenti per la Pace. Artefice dell'Enciclopedia Anarchica, nel 1940 si ritira a Royan dove muore due anni dopo.

Dettagli

Edito nel primo dopoguerra dalla Federazione Anarchica ligure, "Dio non esiste!" è il testo di una delle molte conferenze che l'attivista anarchico francese Sébastien Faure ha tenuto durante la sua lunga militanza a cavallo tra la fine dell'Ottocento e gli anni Venti del secolo scorso. L'ateismo di Faure, come emerge chiaramente da queste pagine, non è un ateismo di principio, ma filosofico. Si tratta di un testo suggestivo e poco noto in Italia, fondamentale per chi voglia approfondire la conoscenza del pensiero libertario. Nato a Saint-Etienne nel 1858, Sébastien Faure, si avvicina dapprima al marxismo e poi, influenzato delle opere di Kropotkin, all'anarchismo. Antimilitarista convinto, nel 1914 pubblica una serie di articoli per invitare i soldati alla diserzione. Faure è tra i primi a denunciare, nel 1921, il carattere autoritario del comunismo sovietico e a indicare la via del comunismo libertario. Tra i fondatori della Federazione Anarchica francese, ha contribuito a dar vita al movimento pacifista e alla Lega internazionale dei Combattenti per la Pace. Artefice dell'Enciclopedia Anarchica, nel 1940 si ritira a Royan dove muore due anni dopo.