Castelvecchi

Empedocle

Autore Romain Rolland
ISBN 9788869440786
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 9,00

€ 7,65 (-15%)

In sintesi

Un'intensa e profonda riflessione filosofica percorre queste pagine di Romain Rolland, scritte alla fine della Prima Guerra Mondiale, in un'Europa che aveva ormai perso l'innocenza della Belle Epoque. Empedocle, filosofo, poeta e medico, è l'emblema di uno spirito fiero e indipendente, la cui complessa e conflittuale visione della realtà non scade in un pessimismo tragico o nichilista. In questo breve saggio, per la prima volta tradotto in italiano, Rolland ripercorre con accuratezza filologica e acume teoretico il celebre poema filosofico sulla natura e il trattato sulle purificazioni, individuando nello scontro tra Amore e Odio elaborato da Empedocle il simbolo dell'eterna dinamica che regola gli equilibri e condiziona gli sviluppi dell'umanità. La figura del grande pensatore agrigentino incarna così la capacità di individuare il movimento interno alla storia dei popoli, in un processo infinito dove anche i momenti più oscuri verranno seguiti da giorni felici e pieni di speranza.

Dettagli

Un'intensa e profonda riflessione filosofica percorre queste pagine di Romain Rolland, scritte alla fine della Prima Guerra Mondiale, in un'Europa che aveva ormai perso l'innocenza della Belle Epoque. Empedocle, filosofo, poeta e medico, è l'emblema di uno spirito fiero e indipendente, la cui complessa e conflittuale visione della realtà non scade in un pessimismo tragico o nichilista. In questo breve saggio, per la prima volta tradotto in italiano, Rolland ripercorre con accuratezza filologica e acume teoretico il celebre poema filosofico sulla natura e il trattato sulle purificazioni, individuando nello scontro tra Amore e Odio elaborato da Empedocle il simbolo dell'eterna dinamica che regola gli equilibri e condiziona gli sviluppi dell'umanità. La figura del grande pensatore agrigentino incarna così la capacità di individuare il movimento interno alla storia dei popoli, in un processo infinito dove anche i momenti più oscuri verranno seguiti da giorni felici e pieni di speranza.

Biografia autore

(Clamecy, 1866 – Vézelay, 1944) Scrittore e drammaturgo francese, è stato uno degli intellettuali più influenti del Novecento e ha lottato tutta la vita per l’affermazione degli ideali umanitari e della non violenza. Oltre al romanzo in dieci volumi Jean-Christophe, pubblicati tra il 1903 e il 1912, e alle pièces teatrali, scrisse numerose biografie, tra le quali, oltre a quella dedicata a Tolstoj, ricordiamo Beethoven (1903) e Michelangelo (1905). Ricevette il Premio Nobel per la letteratura nel 1915, anno in cui iniziò la stesura degli articoli antimilitaristi poi raccolti nel volume Al di sopra della mischia. Oppositore del fascismo e convinto pacifista, nel primo dopoguerra intrattenne una fitta corrispondenza con il Mahatma Gandhi. Fu inoltre autore di molte opere di storia e critica musicale.