Arcana

(I can't get no) satisfaction

Autore Francesco Ughi
Pagine 120
ISBN 9788862318068
DISPONIBILITA': 3 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 14,00

€ 11,90 (-15%)

O

In sintesi

Le grandi canzoni appartengono alla storia, e sono fatte di leggenda. Nel caso di "Satisfaction", la storia è nota: durante il loro primo tour americano, al ritorno da un concerto al Jack Russell Stadium di Clearwater, in Florida, rovinato dalle intemperanze di una frangia di esagitati, Keith Richards cade addormentato, ma in piena notte si sveglia, afferra la chitarra e registra su una cassetta le note che gli ronzano nel cervello, rovinandogli il sonno. Poi, si rimette a dormire (col nastro che ancora gira e per i successivi quaranta minuti inciderà il suo russare pacato). Dopo neanche tre settimane, negli studi della Chess Records, a Chicago, quel riff salvato nel dormiveglia diventa (I Can't Get No) Satisfaction, ed entra immediatamente nella storia. Se a cinquant'anni dall'uscita, il 6 giugno 1965, siamo ancora qui a parlarne è perché è una delle più belle rock song di sempre. E anche perché, da quel giorno, i giovani e già ricchi Rolling Stones, brillanti e iconoclasti, trovarono la loro filosofia. Questo libro racconta tutto quello che c'è intorno, fuori e dentro uno spicchio di tempo sociale bloccato per sempre dal sonno leggero di un chitarrista di talento, e la genialità di un gruppo che ha fatto storia. E anche leggenda.

Dettagli

Le grandi canzoni appartengono alla storia, e sono fatte di leggenda. Nel caso di "Satisfaction", la storia è nota: durante il loro primo tour americano, al ritorno da un concerto al Jack Russell Stadium di Clearwater, in Florida, rovinato dalle intemperanze di una frangia di esagitati, Keith Richards cade addormentato, ma in piena notte si sveglia, afferra la chitarra e registra su una cassetta le note che gli ronzano nel cervello, rovinandogli il sonno. Poi, si rimette a dormire (col nastro che ancora gira e per i successivi quaranta minuti inciderà il suo russare pacato). Dopo neanche tre settimane, negli studi della Chess Records, a Chicago, quel riff salvato nel dormiveglia diventa (I Can't Get No) Satisfaction, ed entra immediatamente nella storia. Se a cinquant'anni dall'uscita, il 6 giugno 1965, siamo ancora qui a parlarne è perché è una delle più belle rock song di sempre. E anche perché, da quel giorno, i giovani e già ricchi Rolling Stones, brillanti e iconoclasti, trovarono la loro filosofia. Questo libro racconta tutto quello che c'è intorno, fuori e dentro uno spicchio di tempo sociale bloccato per sempre dal sonno leggero di un chitarrista di talento, e la genialità di un gruppo che ha fatto storia. E anche leggenda.

Biografia autore

Nato a Roma quarantadue anni fa, è giornalista pubblicista e traduttore. Ha collaborato con «Il Mattino» e con le pagine culturali della redazione napoletana de «la Repubblica». Ha scritto su diverse riviste specializzate e webmagazine, fra cui «Jazzit», «Muz» e Jazzitalia.