Albeggi

Il bello dell'Italia

Il Bel Paese visto dai corrispondenti della stampa estera

Autore Maarten Van Alderen
Editore in esclusiva Albeggi
Pagine 130
ISBN 9788898795093
DISPONIBILITA': 24 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 15,00
O

In sintesi

Maarten van Aalderen vive in Italia da molti anni e da altrettanti osserva il nostro Paese attraverso una lente che è quella della stampa estera, della cui associazione professionale è Presidente. Proprio attraverso questa lente Maarten ha capito che, in un momento in cui l’Italia sta attraversando una grave crisi da diversi punti di vista, in cui l’autolesionismo dilaga, in cui tutti criticano tutto e tutti, al Paese serve una scossa positiva per risollevarsi, rialzare la testa, proprio come l’Icaro raffigurato in copertina. “L’Italia deve essere consapevole di ciò che ha di positivo” sostiene. Maarten van Aalderen ha dato voce un gruppo di colleghi corrispondenti stranieri, iscritti all’Associazione della Stampa Estera in Italia, chiedendo loro cosa amano del Paese che li ospita. Ha intervistato 24 corrispondenti di altrettanti Paesi del mondo, dodici donne e dodici uomini, distribuiti nei cinque continenti, così da poter rappresentare le diverse mentalità e i diversi modi di vedere l’Italia. I giornalisti stranieri sono osservatori molto attenti del nostro Paese e giocano un ruolo da protagonisti nella trasmissione dell’immagine dell’Italia all’estero. Ci sono il finlandese Petri Burtsov, lo spagnolo Rossend Domenech, la russa Elena Pouchkarskaia, l’americana Monica Larner, il tedesco Udo Gümpel, il greco Teodoro Andreadis Synghellakis. E poi Ma Sai dalla Cina, Mihaela Iordache dalla Romania, Gina de Azevedo Marques dal Brasile, Esma Cakir dalla Turchia, Nacéra Benali dall’Algeria, Peter Loewe dalla Svezia, Jesper Jensen dalla Danimarca. E ancora, dall’Egitto Mahdi El Nemr, dalla Colombia Carmen Cordoba, dall’Iran Hamid Masoumi Nejad, dall’Argentina Elena Llorente, dall’Australia Josephine McKenna, dai Paesi Bassi Sarah Venema. Infine, l’inglese Philip Willan di The Times e il francese Richard Heuze di Le Figaro, come anche Tetsuro Akanegakubo, dal Giappone, Megan Williams, dal Canada, per concludere con la polacca Agnieszka Zakrzewicz.

Dettagli

Maarten van Aalderen vive in Italia da molti anni e da altrettanti osserva il nostro Paese attraverso una lente che è quella della stampa estera, della cui associazione professionale è Presidente. Proprio attraverso questa lente Maarten ha capito che, in un momento in cui l’Italia sta attraversando una grave crisi da diversi punti di vista, in cui l’autolesionismo dilaga, in cui tutti criticano tutto e tutti, al Paese serve una scossa positiva per risollevarsi, rialzare la testa, proprio come l’Icaro raffigurato in copertina. “L’Italia deve essere consapevole di ciò che ha di positivo” sostiene. Maarten van Aalderen ha dato voce un gruppo di colleghi corrispondenti stranieri, iscritti all’Associazione della Stampa Estera in Italia, chiedendo loro cosa amano del Paese che li ospita. Ha intervistato 24 corrispondenti di altrettanti Paesi del mondo, dodici donne e dodici uomini, distribuiti nei cinque continenti, così da poter rappresentare le diverse mentalità e i diversi modi di vedere l’Italia. I giornalisti stranieri sono osservatori molto attenti del nostro Paese e giocano un ruolo da protagonisti nella trasmissione dell’immagine dell’Italia all’estero. Ci sono il finlandese Petri Burtsov, lo spagnolo Rossend Domenech, la russa Elena Pouchkarskaia, l’americana Monica Larner, il tedesco Udo Gümpel, il greco Teodoro Andreadis Synghellakis. E poi Ma Sai dalla Cina, Mihaela Iordache dalla Romania, Gina de Azevedo Marques dal Brasile, Esma Cakir dalla Turchia, Nacéra Benali dall’Algeria, Peter Loewe dalla Svezia, Jesper Jensen dalla Danimarca. E ancora, dall’Egitto Mahdi El Nemr, dalla Colombia Carmen Cordoba, dall’Iran Hamid Masoumi Nejad, dall’Argentina Elena Llorente, dall’Australia Josephine McKenna, dai Paesi Bassi Sarah Venema. Infine, l’inglese Philip Willan di The Times e il francese Richard Heuze di Le Figaro, come anche Tetsuro Akanegakubo, dal Giappone, Megan Williams, dal Canada, per concludere con la polacca Agnieszka Zakrzewicz.

Biografia autore

Maarten van Aalderen, classe 1965, è olandese. E’ stato Presidente dell’Associazione della Stampa Estera in Italia dal 2009 al 2011 e da marzo 2013 ad oggi. Laurea in filosofia presso l’università di Utrecht e Dottorato di ricerca in filosofia a Firenze, Maarten van Aalderen è da diciotto anni corrispondente del maggiore quotidiano olandese, De Telegraaf, per l’Italia e la Turchia. Nel 2005 ha pubblicato in Olanda presso l’editore BZZTôH il libro Johannes Paulus II. Een revolutionair conservatief (Giovanni Paolo II. Un conservatore rivoluzionario). E’ Condirettore del corso di Global journalism all’università telematica UniNettuno di Roma. Ha vinto il premio Sicilia Madre Mediterranea 2008 e il premio internazionale per la Cultura Santa Margherita Ligure 2009.