Ledizioni

Il digitale e la scuola italiana

Autore Marco Dominici
ISBN 9788867052813
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 7,50

€ 6,38 (-14.9%)

In sintesi

Un breve saggio sull'innovazione nella didattica inserita in una cornice più ampia, che comprende quattro tematiche: Gli elementi di discontinuità che il digitale reca con sé e che hanno portato ad una versione aggiornata della nota contrapposizione tra apocalittici e integrati; l'impatto delle tecnologie nella didattica e la necessaria trasformazione del modello didattico attuale, a prescindere dall'ausilio della tecnologia: come (e perché) la tecnologia può agevolare e accompagnare questo cambio di paradigma? Quali sono i progetti didattici già attivi in Italia e chi ne sono i fautori? modelli teorici che possono essere dei possibili punti di riferimento e le modalità di insegnamento che si stanno diffondendo, in aula e sul web; il ruolo dell'editoria scolastica: le piattaforme digitali realizzate e la necessità di un ripensamento nella realizzazione e nella fruizione di nuovi contenuti e materiali di apprendimento. Ne emerge un quadro della scuola italiana che, in mezzo a resistenze e difficoltà, cerca di aprirsi all'innovazione digitale. Il volume è un'agile bussola della transizione al digitale della scuola italiana e degli editori scolastici.

Dettagli

Un breve saggio sull'innovazione nella didattica inserita in una cornice più ampia, che comprende quattro tematiche: Gli elementi di discontinuità che il digitale reca con sé e che hanno portato ad una versione aggiornata della nota contrapposizione tra apocalittici e integrati; l'impatto delle tecnologie nella didattica e la necessaria trasformazione del modello didattico attuale, a prescindere dall'ausilio della tecnologia: come (e perché) la tecnologia può agevolare e accompagnare questo cambio di paradigma? Quali sono i progetti didattici già attivi in Italia e chi ne sono i fautori? modelli teorici che possono essere dei possibili punti di riferimento e le modalità di insegnamento che si stanno diffondendo, in aula e sul web; il ruolo dell'editoria scolastica: le piattaforme digitali realizzate e la necessità di un ripensamento nella realizzazione e nella fruizione di nuovi contenuti e materiali di apprendimento. Ne emerge un quadro della scuola italiana che, in mezzo a resistenze e difficoltà, cerca di aprirsi all'innovazione digitale. Il volume è un'agile bussola della transizione al digitale della scuola italiana e degli editori scolastici.