Goodfellas

Il quaderno punk

1979-1981 la nascita del nuovo rock italiano

Autore Fabrizio Gilardino, Stefano Gilardino
ISBN 9788899770105
DISPONIBILITA': 297 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 20,00

€ 17,00 (-15%)

O

In sintesi

In un’epoca in cui non esistevano i social network e le riviste musicali specializzate erano poche e non sempre reperibili, una delle opzioni per rimanere informati sulla scena era rappresentata dal ritagliare, conservare e leggere ogni notizia valida sulla nascente scena musicale del nuovo rock italiano, recuperando il materiale soprattutto da rotocalchi di costume, quotidiani e persino da riviste sportive.

Il quaderno a quadretti diventa quindi una sorta di catalogo in cui trovano spazio brevi schede dedicate ai nuovi gruppi e divise per provenienza geografica.

“Lo potremmo definire il nostro tentativo di mappare la scena del cosiddetto ‘nuovo rock’ senza velleità di completezza: nessuna necessità di archiviare, ma solo di mettere assieme la maggior quantità possibile di informazioni. Il ‘quadernone’, come lo chiamavamo noi, era a stretto uso personale, nessuno l’ha mai neppure visto prima di questa pubblicazione, poiché l’unica vera necessità era rappresentata dalla scoperta.”

QUESTE PAGINE RAPPRESENTANO IL NUOVO ROCK ITALIANO DAL PUNTO DI VISTA DI DUE RAGAZZINI PERDUTI NELLA PROVINCIA ITALIANA, SIMILI E UGUALI A DECINE DI LORO COETANEI SPARSI PER TUTTA LA PENISOLA.

Il libro ripropone in modalità anastatica e con un forte lavoro di grafica, tutte le pagine interamente a colori, il quadernone tale e quale, con l’aggiunta di una presentazione che gli autori hanno scritto trent’anni dopo e un ulteriore capitolo curato dal solo Stefano Gilardino con interviste inedite a: Confusional Quartet, Clito, No Submission/Wax Heroes, Dirty Actions, Jumpers/198X.

COMPLETA IL LIBRO UN CD COMPILAZIONE CON BRANI INEDITI E RARITÀ, DI ALCUNI DEI PROTAGONISTI DELL’EPOCA COME: GAZNEVADA, HCN, HITLERSS, RATS, JOHNSON RIGHEIRA, SKIANTOS, SORELLA MALDESTRA, WINDOPEN E TANTI ALTRI.

Dettagli

In un’epoca in cui non esistevano i social network e le riviste musicali specializzate erano poche e non sempre reperibili, una delle opzioni per rimanere informati sulla scena era rappresentata dal ritagliare, conservare e leggere ogni notizia valida sulla nascente scena musicale del nuovo rock italiano, recuperando il materiale soprattutto da rotocalchi di costume, quotidiani e persino da riviste sportive.

Il quaderno a quadretti diventa quindi una sorta di catalogo in cui trovano spazio brevi schede dedicate ai nuovi gruppi e divise per provenienza geografica.

“Lo potremmo definire il nostro tentativo di mappare la scena del cosiddetto ‘nuovo rock’ senza velleità di completezza: nessuna necessità di archiviare, ma solo di mettere assieme la maggior quantità possibile di informazioni. Il ‘quadernone’, come lo chiamavamo noi, era a stretto uso personale, nessuno l’ha mai neppure visto prima di questa pubblicazione, poiché l’unica vera necessità era rappresentata dalla scoperta.”

QUESTE PAGINE RAPPRESENTANO IL NUOVO ROCK ITALIANO DAL PUNTO DI VISTA DI DUE RAGAZZINI PERDUTI NELLA PROVINCIA ITALIANA, SIMILI E UGUALI A DECINE DI LORO COETANEI SPARSI PER TUTTA LA PENISOLA.

 Il libro ripropone in modalità anastatica e con un forte lavoro di grafica, tutte le pagine interamente a colori, il quadernone tale e quale, con l’aggiunta di una presentazione che gli autori hanno scritto trent’anni dopo e un ulteriore capitolo curato dal solo Stefano Gilardino con interviste inedite a: Confusional Quartet, Clito, No Submission/Wax Heroes, Dirty Actions, Jumpers/198X.

 COMPLETA IL LIBRO UN CD COMPILAZIONE CON BRANI INEDITI E RARITÀ, DI ALCUNI DEI PROTAGONISTI DELL’EPOCA COME: GAZNEVADA, HCN, HITLERSS, RATS, JOHNSON RIGHEIRA, SKIANTOS, SORELLA MALDESTRA, WINDOPEN E TANTI ALTRI.