Absolutely Free

Il rugby sottosopra

Autore F. Volpe
Collana sport.doc
ISBN 9788868580124
DISPONIBILITA': 6 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 15,00

€ 12,75 (-15%)

O

In sintesi

Tutto cominciò da Grenoble. Tutto. L'ingresso dell'Italia nel Sei Nazioni, la crescita del movimento rugbystico nazionale, il progressivo innamoramento degli italiani per il gioco più anglosassone che vi sia. Ventidue marzo 1997, a Grenoble si gioca la finale di Coppa Fira, in Italia in molti la chiamano ancora Coppa Europa. Gli azzurri sono abbonati al secondo posto, ma di vittorie nessuna. I francesi schierano la squadra che ha appena vinto il Cinque Nazioni senza perdere un match e si fanno beffe della pattuglia italiana. Ma succede qualcosa di inaspettato. Dopo 5 minuti Ivan Francescato segna la prima meta e da quel momento il match degli azzurri diventa a dir poco perfetto, senza sbavature, straripante di entusiasmo e di azioni da manuale. La prima vittoria sulla Francia: 40 a 32. La madre di tutte le partite. Francesco Volpe ritorna sul luogo della vittoria per narrare fatti, figure che guarnirono quel giorno di festa. La parte iconografica è affidata a Diego Forti, fra i pochi a immortalare l'avvenimento e gelosissimo custode di questa sua fortuna. Un libro per ricordare e capire come prese forma la seconda vita del rugby italiano.

Dettagli

Tutto cominciò da Grenoble. Tutto. L'ingresso dell'Italia nel Sei Nazioni, la crescita del movimento rugbystico nazionale, il progressivo innamoramento degli italiani per il gioco più anglosassone che vi sia. Ventidue marzo 1997, a Grenoble si gioca la finale di Coppa Fira, in Italia in molti la chiamano ancora Coppa Europa. Gli azzurri sono abbonati al secondo posto, ma di vittorie nessuna. I francesi schierano la squadra che ha appena vinto il Cinque Nazioni senza perdere un match e si fanno beffe della pattuglia italiana. Ma succede qualcosa di inaspettato. Dopo 5 minuti Ivan Francescato segna la prima meta e da quel momento il match degli azzurri diventa a dir poco perfetto, senza sbavature, straripante di entusiasmo e di azioni da manuale. La prima vittoria sulla Francia: 40 a 32. La madre di tutte le partite. Francesco Volpe ritorna sul luogo della vittoria per narrare fatti, figure che guarnirono quel giorno di festa. La parte iconografica è affidata a Diego Forti, fra i pochi a immortalare l'avvenimento e gelosissimo custode di questa sua fortuna. Un libro per ricordare e capire come prese forma la seconda vita del rugby italiano.