Bizzarro Books

L'età dell'oro

Autore Morozzi, Gianluca
ISBN 9788867180592
DISPONIBILITA': 10 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 15,00

€ 12,75 (-15%)

O

In sintesi

Non sono pochi quelli che vogliono, disperatamente e "fortissimamente" vogliono, diventare scrittori. A essere in pochi, però, sono quelli a cui è dato di "vedere la luce" in un bar dalle dubbie frequentazioni in quel di Bologna. E, come se non bastasse, di apprendere dalla viva apparizione del divino Andrea Pazienza, «l'unica rockstar del fumetto italiano», i consigli utili a trasformare i propri sogni in realtà. Accade così che Gianluca Morozzi dipani di fronte a Paz il caleidoscopio delle sue passioni. Dalla fantascienza al Bologna FC, dagli scacchi a una letteratura che, per quanto riguarda gli esordi, è fatta di rocambolesche partecipazioni a concorsi letterari e di altrettanto rocambolesche - e numerose - disfatte. Non è un caso che il nostro protagonista si trovi al cospetto di un bivio: diventare "uno scrittore in piena regola" o mettersi a fare il benzinaio. Questo, almeno, è il succo dell'inesorabile diktat paterno che pende sulla testa del buon Moroz. Chi vincerà? Il crudo realismo di casa Morozzi o le inesorabili aspirazioni del nostro autore preferito? Per scoprirlo non resta che prestare ascolto a questi sinceri, appassionati e appassionanti consigli per aspiranti scrittori raccontati al bar Cirenaica al fantasma di Andrea Pazienza. Per il resto non possiamo garantire nulla. Neppure che nessuno scrittore sia stato maltrattato nel corso della redazione di questo libro.

Dettagli

Non sono pochi quelli che vogliono, disperatamente e "fortissimamente" vogliono, diventare scrittori. A essere in pochi, però, sono quelli a cui è dato di "vedere la luce" in un bar dalle dubbie frequentazioni in quel di Bologna. E, come se non bastasse, di apprendere dalla viva apparizione del divino Andrea Pazienza, «l'unica rockstar del fumetto italiano», i consigli utili a trasformare i propri sogni in realtà. Accade così che Gianluca Morozzi dipani di fronte a Paz il caleidoscopio delle sue passioni. Dalla fantascienza al Bologna FC, dagli scacchi a una letteratura che, per quanto riguarda gli esordi, è fatta di rocambolesche partecipazioni a concorsi letterari e di altrettanto rocambolesche - e numerose - disfatte. Non è un caso che il nostro protagonista si trovi al cospetto di un bivio: diventare "uno scrittore in piena regola" o mettersi a fare il benzinaio. Questo, almeno, è il succo dell'inesorabile diktat paterno che pende sulla testa del buon Moroz. Chi vincerà? Il crudo realismo di casa Morozzi o le inesorabili aspirazioni del nostro autore preferito? Per scoprirlo non resta che prestare ascolto a questi sinceri, appassionati e appassionanti consigli per aspiranti scrittori raccontati al bar Cirenaica al fantasma di Andrea Pazienza. Per il resto non possiamo garantire nulla. Neppure che nessuno scrittore sia stato maltrattato nel corso della redazione di questo libro.