Edizioni D'If

L'imperio dei segni. Igort tra Walter Benjamin e Walt Disney

Autore Sergio Brancato
ISBN 9788867300303
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

In sintesi

L’incessante sperimentazione espressiva di Igor Tuveri, in arte Igort, dagli anni del gruppo Valvoline Motorcomics ai graphic novel di oggi rappresenta l’intima inquietudine del fumetto, il suo impreve-dibile trasformarsi in qualcos’altro rispetto al medium di massa da cui era partito alla fine del Di-ciannovesimo secolo. Le creazioni di Igort condensano in sé una profonda consapevolezza della materia visiva e letteraria, dialogando a distanza con una sterminata comunità di narratori e artisti che depositano nelle tavole, attraverso la peculiare mediazione della sua mano, i segni imperiosi di una memoria generazionale proiettata verso la ricerca della forma. Muovendosi tra le teorie di Wal-ter Benjamin sull’opera d’arte nell’epoca della riproducibilità tecnica e la pragmatica di Walt Disney sul lavoro intellettuale nelle fabbriche dell’immaginario, Igort è tra coloro che portano a compimento l’esperienza storica del fumetto svelandone la sofisticata duttilità e la profonda vocazione a narra-re/rappresentare ogni aspetto dello spirito del tempo. Il volume comprende una conversazione tra l’autore e l’artista e un fumetto dono di Igort.

Dettagli

L’incessante sperimentazione espressiva di Igor Tuveri, in arte Igort, dagli anni del gruppo Valvoline Motorcomics ai graphic novel di oggi rappresenta l’intima inquietudine del fumetto, il suo impreve-dibile trasformarsi in qualcos’altro rispetto al medium di massa da cui era partito alla fine del Di-ciannovesimo secolo. Le creazioni di Igort condensano in sé una profonda consapevolezza della materia visiva e letteraria, dialogando a distanza con una sterminata comunità di narratori e artisti che depositano nelle tavole, attraverso la peculiare mediazione della sua mano, i segni imperiosi di una memoria generazionale proiettata verso la ricerca della forma. Muovendosi tra le teorie di Wal-ter Benjamin sull’opera d’arte nell’epoca della riproducibilità tecnica e la pragmatica di Walt Disney sul lavoro intellettuale nelle fabbriche dell’immaginario, Igort è tra coloro che portano a compimento l’esperienza storica del fumetto svelandone la sofisticata duttilità e la profonda vocazione a narra-re/rappresentare ogni aspetto dello spirito del tempo. Il volume comprende una conversazione tra l’autore e l’artista e un fumetto dono di Igort.