All Around

La buona moneta

Autore Pierangelo Dacrema
ISBN 9788899332198
DISPONIBILITA': 19 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 12,00
O

In sintesi

Le dimensioni del debito pubblico italiano sono un fattore di rischio che ostacola qualunque politica di sviluppo della nostra economia. Le politiche di austerità volte ad arginare il debito si sono rivelate inefficaci, oltre che dolorose. In un’Italia afflitta da disoccupazione e vaste sacche di indigenza occorrono provvedimenti adatti a promuovere consumi, investimenti, occupazione e reddito. E il loro ineludibile presupposto è la disponibilità di moneta. Ma come procurarsela in presenza di un debito pubblico abnorme e di regole europee che ne impongono il drastico ridimensionamento? L’unica risposta a esigenze così contrastanti è che il nostro debito pubblico venga rimborsato con una nuova moneta nazionale a corso forzoso. Non per uscire dall’euro - che è parte essenziale di un grande progetto comune - bensì per partecipare a un’Europa più forte con un’Italia economicamente più florida e politicamente più credibile. È la proposta che Pierangelo Dacrema espone in modo chiaro, asciutto e convincente in queste pagine a uso del cittadino, dell’uomo comune che, soprattutto in prospettiva delle elezioni, si fa domande a cui è difficile dare risposte.

Dettagli

Le dimensioni del debito pubblico italiano sono un fattore di rischio che ostacola qualunque politica di sviluppo della nostra economia. Le politiche di austerità volte ad arginare il debito si sono rivelate inefficaci, oltre che dolorose. In un’Italia afflitta da disoccupazione e vaste sacche di indigenza occorrono provvedimenti adatti a promuovere consumi, investimenti, occupazione e reddito. E il loro ineludibile presupposto è la disponibilità di moneta. Ma come procurarsela in presenza di un debito pubblico abnorme e di regole europee che ne impongono il drastico ridimensionamento? L’unica risposta a esigenze così contrastanti è che il nostro debito pubblico venga rimborsato con una nuova moneta nazionale a corso forzoso. Non per uscire dall’euro - che è parte essenziale di un grande progetto comune - bensì per partecipare a un’Europa più forte con un’Italia economicamente più florida e politicamente più credibile. È la proposta che Pierangelo Dacrema espone in modo chiaro, asciutto e convincente in queste pagine a uso del cittadino, dell’uomo comune che, soprattutto in prospettiva delle elezioni, si fa domande a cui è difficile dare risposte.