Orme editori

La cucina ferrarese. Storia e ricette

Autore Maria Alessandra Iori Galluzzi
ISBN 9788867100309
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 13,50

€ 11,48 (-15%)

In sintesi

Pane ferrarese e salama da sugo: non è un caso che gli autori abbiano dedicato due capitoli del loro libro sulla cucina ferrarese (150 ricette circa) all'analisi di questi due prodotti simbolici. Il loro gioco ad inganno, tipicamente rinascimentale, tra apparire ed essere è lo specchio di questa antica cultura gastronomica il cui nodo vitale è una fertile ambiguità tra corte principesca e corte di fattoria, tra cultura di terra e cultura d'acqua, tra Emilia e Veneto, tra sopravvivenza e scialo, il cui vino tipico (Bosco Eliceo) viene dai greti del Delta e i cui tartufi bianchi dalle sabbie." (dalla presentazione di Marco Guarnaschelli Gotti). Prefazione di Folco Quilici.

Dettagli

Pane ferrarese e salama da sugo: non è un caso che gli autori abbiano dedicato due capitoli del loro libro sulla cucina ferrarese (150 ricette circa) all'analisi di questi due prodotti simbolici. Il loro gioco ad inganno, tipicamente rinascimentale, tra apparire ed essere è lo specchio di questa antica cultura gastronomica il cui nodo vitale è una fertile ambiguità tra corte principesca e corte di fattoria, tra cultura di terra e cultura d'acqua, tra Emilia e Veneto, tra sopravvivenza e scialo, il cui vino tipico (Bosco Eliceo) viene dai greti del Delta e i cui tartufi bianchi dalle sabbie." (dalla presentazione di Marco Guarnaschelli Gotti). Prefazione di Folco Quilici.

Biografia autore

Maria Alessandra Iori Galluzzi, esperta di cucina regionale e internazionale, ha al suo attivo molti articoli, pubblicazioni, conferenze, interviste e trasmissioni radiofoniche. Narsete Iori, giornalista, considera il “rito” dell’alimentazione elemento fondamentale per una conoscenza corretta e appropriata di qualsiasi realtà sociale. Ha pubblicato, insieme con Maria Alessandra Galluzzi, La cucina reggiana (Franco Muzzio editore, 1987). Marco Jannotta, chef professionista dal 1983, ha insegnato esercitazioni pratiche di cucina presso l’Istituto Professionale di Stato “Orio Vergani” di Ferrara dal 1982 al 1994, nel 1986 a Ferrara ha aperto come chef patron il ristorante “Quel fantastico giovedì”. Partecipa alla rassegna gastronomica “A tavola con il Principe” nell’imbarcadero del Castello Estense di Ferrara, comprendente i migliori chef italiani e stranieri. Nel 1990, in occasione della visita pastorale a Ferrara, viene incaricato di preparare il pranzo e la cena per S.S. Karol Wojtyla. A Barcellona, chef a casa Italia per le Olimpiadi del 1992. Dal febbraio di quest’anno opera come chef all’“Osteria del Contrabbasso” a Ferrara.