Navarra

La voce dei preti

Autore Salvo Ognibene
Pagine 144
ISBN 9788898865116
DISPONIBILITA': 0 in magazzino

Stato: Non disponibile

€ 12,00

€ 10,20 (-15%)

In sintesi

In una nazione in cui l’azione cattolica è ancora fortemente coinvolta nel tessuto politico e sociale, questo lavoro si pone come strumento essenziale di ‘pratica civile’ e di informazione sull’uso della liturgia della fede come strumento di propaganda mafiosa.

Dettagli

Cos’hanno in comune le organizzazioni criminali e la Chiesa di Roma? Com’è possibile che proprio nelle quattro regioni più devote di Italia - Sicilia, Calabria, Puglia e Campania - siano nati questi fenomeni criminali così feroci? A queste è molte altre domande cerca di dar risposta lo spinoso lavoro di Salvo Ognibene. La voce dei preti, opera prima di Salvo Ognibene, affronta il controverso rapporto tra Mafia e Chiesa cattolica, una storia che va dal dopoguerra ai giorni nostri. Una storia di silenzi e di mancate condanne che dura da decenni e che è stata interrotta da rari moniti di alti prelati, dall‟impegno di pochi ecclesiastici e da alcune morti tristemente illustri come padre Pino Puglisi e don Peppe Diana. La riflessione prende il via dal tema della ritualità come manifestazione di potere: la processione come compiacenza; l‟affiliazione come nuova religione; uomini che indossano la divisa di Dio per esercitare il loro potere in terra. Uomini di morte e di pistola con i santi sulla spalla. La fede di Provenzano nel libro di Dio, la Bibbia, ma anche l‟ateismo di Matteo Messina Denaro. Le due facce della mafia nello scontro con i mezzi di Dio. Pur percorrendo la linea già segnata da due grandi studiosi come Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, La voce dei preti si presenta con un taglio diverso: non si basa su strutture, non dialoga con i sistemi, ma indaga la realtà di prima mano, interroga i protagonisti di questo dualismo e cattura le „voci‟, gli esempi concreti del presente per rivalutare la missione e la posizione della Chiesa di oggi. Le voci dei preti-testimoni all‟interno del libro ripercorrono tutta l‟Italia: Monsignor Pennisi; Don Giacomo Ribaudo; Monsignor Silvagni; Don Giacomo Panizza; Don Pino Strangio; Monsignor Nunzio Galatino. Preti che hanno preso posizione e hanno fatto del cristianesimo uno strumento di lotta alle mafie.

Biografia autore

Salvo Ognibene nasce a Livorno nell‟88. Dopo qualche anno torna con la famiglia in Sicilia per poi trasferirsi per studio a Bologna dove si laurea nel marzo del 2014 con una tesi sui rapporti tra Chiesa, mafia e religione. È pubblicista e arbitro di calcio (AIA). Nel 2011 ha fondato il sito di informazione e dibattito www.diecieventicinque.it e collabora, tra le altre, con “I Siciliani giovani” e “Telejato”. Impegnato nella promozione della legalità e della cultura antimafia, ha contribuito alla formazione di dossier di denuncia sul fenomeno mafioso in Emilia Romagna. Collabora con l‟editore Caracò in percorsi di formazione alla legalità a Bologna. Da diversi anni si divide tra associazionismo ed impegno politico, occupandosi delle politiche giovanili, studentesche e universitarie. Si occupa anche di comunicazione e social media.