Edizioni dei Cammini

Limiti. Cronaca riflessa di un viaggio «gamba in spalla»

Autore Roberto Bruzzone, Federico Blanc
ISBN 9788899240240
DISPONIBILITA': 8 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 16,50

€ 14,03 (-15%)

O

In sintesi

Roberto Bruzzone, noto ai più come Robydamatti, il camminatore con la gamba in spalla, è un giovane uomo che qualche anno fa, a seguito di un incidente in moto, ha perso una gamba, ma non per questo ha smesso di scalare montagne e di camminare per il mondo. Al rientro dalla sua ultima avventura - 2.000 chilometri di strade e sentieri sulle tracce degli Inca, tra Perù e Bolivia - ha mostrato il suo diario di viaggio all'amico Federico Blanc, anch'egli paratleta, e insieme hanno deciso di trarne un libro emozionante e divertente, in cui ci raccontano in modo pragmatico e non retorico come un disabile, pur faticando a ritrovare se stesso, possa gradualmente riappropriarsi della propria vita e contagiare il prossimo con il suo entusiasmo. Un libro che, parlando di dislivelli superati, eventi atmosferici e incontri inaspettati, può dare a tutti noi una gioiosa lezione sulla differenza che passa fra vivere e sopravvivere.

Dettagli

Roberto Bruzzone, noto ai più come Robydamatti, il camminatore con la gamba in spalla, è un giovane uomo che qualche anno fa, a seguito di un incidente in moto, ha perso una gamba, ma non per questo ha smesso di scalare montagne e di camminare per il mondo. Al rientro dalla sua ultima avventura - 2.000 chilometri di strade e sentieri sulle tracce degli Inca, tra Perù e Bolivia - ha mostrato il suo diario di viaggio all'amico Federico Blanc, anch'egli paratleta, e insieme hanno deciso di trarne un libro emozionante e divertente, in cui ci raccontano in modo pragmatico e non retorico come un disabile, pur faticando a ritrovare se stesso, possa gradualmente riappropriarsi della propria vita e contagiare il prossimo con il suo entusiasmo. Un libro che, parlando di dislivelli superati, eventi atmosferici e incontri inaspettati, può dare a tutti noi una gioiosa lezione sulla differenza che passa fra vivere e sopravvivere.