Interno4 Edizioni

Petra Kelly. Ripensare l’ecopacifismo

Autore Valentina Cavanna
ISBN 9788885747012
DISPONIBILITA': 45 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 10,00

€ 8,50 (-15%)

O

In sintesi

Petra Kelly rappresenta una figura di assoluto rilievo nel panorama del movimento ambientalista internazionale. Nata nel 1947 a Günzburg, in Baviera, si trasferisce poi negli Stati Uniti, dove assiste alle mobilitazioni sociali degli anni Sessanta. Successivamente torna in Germania e nel 1983 porta nel Bundestag i Grünen (i Verdi), che ha contribuito a fondare qualche anno prima. Animata da un forte desiderio d’impegno sociale, ma allo stesso tempo da una profonda ricerca esistenziale e spirituale, viaggia per il mondo e diventa testimone di una forma di ecopacifismo costituita da un ecologismo che tiene insieme diritti umani e giustizia sociale, pacifismo, riconversione del modello economico, femminismo e nonviolenza. Nel 1990, proprio all’indomani della riunificazione fra le due Germanie, Petra lascia il Parlamento. Nel 1992, all’inizio di ottobre, decede in circostanze tragiche. Spetta a lei il merito di aver portato a sintesi ecologismo, femminismo e pacifismo in una fase cruciale della storia moderna, quella a cavallo fra gli anni Settanta e Novanta del ‘900.


LEGGI UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO

Dettagli

Petra Kelly rappresenta una figura di assoluto rilievo nel panorama del movimento ambientalista internazionale. Nata nel 1947 a Günzburg, in Baviera, si trasferisce poi negli Stati Uniti, dove assiste alle mobilitazioni sociali degli anni Sessanta. Successivamente torna in Germania e nel 1983 porta nel Bundestag i Grünen (i Verdi), che ha contribuito a fondare qualche anno prima. Animata da un forte desiderio d’impegno sociale, ma allo stesso tempo da una profonda ricerca esistenziale e spirituale, viaggia per il mondo e diventa testimone di una forma di ecopacifismo costituita da un ecologismo che tiene insieme diritti umani e giustizia sociale, pacifismo, riconversione del modello economico, femminismo e nonviolenza. Nel 1990, proprio all’indomani della riunificazione fra le due Germanie, Petra lascia il Parlamento. Nel 1992, all’inizio di ottobre, decede in circostanze tragiche. Spetta a lei il merito di aver portato a sintesi ecologismo, femminismo e pacifismo in una fase cruciale della storia moderna, quella a cavallo fra gli anni Settanta e Novanta del ‘900.

Biografia autore

Laureata cum laude e dignità di stampa in Giurisprudenza ed in Scienze Internazionali e Diplomatiche, esercita la professione di avvocato, occupandosi in particolare di Diritto dell’Ambiente; è autrice di numerose pubblicazioni sulle principali Riviste del settore. è altresì Cultore della Materia in Istituzioni di Diritto Pubblico presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova.