Ledizioni

Pillole di diritto per creativi e musicisti

Autore Aliprandi Simone
Pagine 140
ISBN 9788867052264
DISPONIBILITA': 4 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 7,50

€ 6,38 (-14.9%)

O

In sintesi

Una guida pratica, di facile consultazione grazie alla struttura domanda e risposta, accurata e aggiornata, pensata per musicisti, webmaster, fotografi, organizzatori di eventi culturali e in generale tutti gli operatori del mondo della creatività.
Un linguaggio comprensibile anche per chi non ha alcuna esperienza nel campo del diritto; un fondamentale punto di partenza per aumentare la propria consapevolezza su questioni giuridiche attuali.
Nasce dal successo della rubrica “Chiedilo all’avvocato” che l’autore tiene dall’inizio del 2013 sul sito Rockit.it

Dettagli

Se sei un creativo, che tu sia un musicista, un fotografo, un informatico, lo sai quanto le questioni giuridiche possano risultare poco digeribili e spesso richiedano tempo e pazienza per la loro comprensione. Ma con questo libro avrai finalmente uno strumento indispensabile per non farti “fregare” e per non farti trovare impreparato. In queste pagine infatti sono concentrati i più frequenti quesiti in materia di proprietà intellettuale, adempimenti Siae, diritto dello spettacolo e diritto di Internet, con risposte semplici e chiare, che provengono dall’esperienza decennale dell’autore nella consulenza e nella formazione in questo settore.

Biografia autore

Ha un dottorato in Società dell’informazione ed è un avvocato che si occupa di consulenza, ricerca e formazione nel campo del diritto d’autore e più in generale nel diritto del mondo della comunicazione. È membro di Array (www.array. eu) e si occupa di vari progetti di divulgazione sui temi a lui cari. Oltre ad avere un suo blog, scrive per varie testate online e dal 2013 cura la rubrica “Chiedilo all’avvocato” per il sito Rockit.it. Sito ufficiale: www. aliprandi.org. Per Ledizioni ha pubblicato anche “Apriti standard!” (2010), “Creative Commons: a user guide” (2011), “Capire il copyright” (2012), “Creative Commons: manuale operativo” (2013) e “Il fenomeno Open Data” (2014).