Alegre

Scuola Diaz vergogna di Stato

L'atto d'accusa del PM alla polizia sull'assalto alla Diaz al G8 di Genova

Autore Aa Vv
Collana tempi moderni
Lingua Italiano
Pagine 200
ISBN 9788889772324
DISPONIBILITA': 2 in magazzino

Stato: Disponibile

€ 16,00

€ 13,60 (-15%)

O

In sintesi

Genova, notte del 21 luglio 2001. Mentre gli ultimi treni portavano via gran parte dei trecentomila manifestanti, vittime, poche ore prima delle cariche indiscriminate di ogni tipo di forza dell'ordine, centinaia di carabinieri e poliziotti circondavano i due edifici del plesso scolastico Diaz.

Dettagli

Genova, notte del 21 luglio 2001. Mentre gli ultimi treni portavano via gran parte dei trecentomila manifestanti, vittime, poche ore prima delle cariche indiscriminate di ogni tipo di forza dell'ordine, centinaia di carabinieri e poliziotti circondavano i due edifici del plesso scolastico Diaz. Decine di agenti travisati avrebbero compiuto una violentissima irruzione nel dormitorio e nella sede del Genoa social forum ferendo gravemente 63 persone e arrestando 93 attivisti per associazione a delinquere finalizzata alla devastazione e al saccheggio. Accuse infondate – nessuno di quegli arresti verrà mai convalidato – per giustificare un blitz che doveva servire a dare in pasto all'opinione pubblica una manciata di capri espiatori per le violenze di piazza dei giorni precedenti che, a loro volta, dovevano servire a criminalizzare i movimenti che avevano invaso pacificamente Genova per contestare il G8. In questo libro la ricostruzione dei fatti attraverso la pubblica accusa: la requisitoria del Pm Zucca e Cardona Albini pronunciata sette anni dopo i fatti nel processo di primo grado che si concluderà con l'assoluzione della catena di comando che operò in quella notte “cilena" e con lievi condanne per i responsabili dei reparti celere artefici dell'operazione di “macelleria messicana".